ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarebbe stato scoperto il luogo di provenienza del virus di afta epizootica in Gran Bretagna

Lettura in corso:

Sarebbe stato scoperto il luogo di provenienza del virus di afta epizootica in Gran Bretagna

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalle prime analisi del ministero dell’Ambiente risulta che il virus scoperto in una fattoria nel sud dell’Inghilterra appartiene allo stesso ceppo di quello utilizzato in un laboratorio per la produzione di vaccini situato nei pressi dell’allevamento malato. Il ceppo dunque non sarebbe tra quelli recentemente individuati in animali infetti. Per far fronte all’allarme afta ed evitare il rischio di una epidemia ieri a Londra si è svolta una riunione del comitato di coordinamento per le situazioni di crisi. Il primo ministro Gordon Brown ha voluto tranquillizzare i cittadini assicurando che le autorità faranno fatto tutto il possibile per analizzare le cause dell’infezione che sta colpendo diverse specie animali e porvi rimedio. Brown vuole evitare che si ripetino gli stessi errori commessi nel 2001 quando nel Regno Unito scoppio’ la prima epidemia: allora furono abbattuti 6 milioni e mezzo di capi di bestiame. In via precauzionale le autorità britanniche hanno deciso il divieto di trasportare in tutto il territorio nazionale maiali, pecore e mucche, oltre ad aver isolato tutta la zona a sud di Londra attorno alla fattoria infetta. La Commissione europea vieterà, a partire da domani l’esportazione di animali vivi da tutta la Gran Bretagna.