ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Asia del sud devastata dai monsoni: morti, villagi isolati e rischio epidemie

Lettura in corso:

L'Asia del sud devastata dai monsoni: morti, villagi isolati e rischio epidemie

Dimensioni di testo Aa Aa

Un disastro umanitario: questo il quadro della situazione nel sud dell’Asia colpita violenti piogge monsoniche. Le inondazioni, che stanno flagellando India, bangladesh e nepal, hanno portato via tutto. Ci sarebbero almeno 1.400 vittime e circa 35 milioni di sfollati. In India una devastazione simile non si ricorda da anni: i morti sarebbero oltre 1.100. Le zone più colpite sono le province settentrionali dell’Uttar Pradesh e del Bihar, e quella nord-orientale dell’Assam. Dieci milioni le persone colpite dalle inondazioni, e i danni, secondo le prime stime, ammontano ad almeno 8 milioni di euro. In Bangladesh, secondo quanto riferito dalle autorita’ locali, la situazione è catastrofica, perfino peggiore di quella del 2004, quando le alluvioni avevano sommerso il 38% per cento del territorio nazionale. L’Unicef ha diffuso appelli per raccogliere fondi per aiutare gli sfollati. Gli ospedali sono stracolmi; malaria e febbre si diffondono senza controllo; milioni persone rischiano di morire di fame per mancanza di aiuti. In Nepal la situazione sta invece lentamente migliorando.