ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, allarme per la scoperta di un focolaio di afta epizootica

Lettura in corso:

Gran Bretagna, allarme per la scoperta di un focolaio di afta epizootica

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Unione europea potrebbe bloccare l’importazione di carne dalla Gran Bretagna dopo la scoperta di un focolaio di afta epizootica in una fattoria del sud dell’Inghilterra. Una scoperta che il governo non intende sottovalutare. Da ieri su tutto il territorio nazionale, per evitare la diffusione della malattia, è vietato il trasporto di capi di bestiame, mentre la fattoria è isolata da un cordone sanitario. Il sottosegretario Ed Miliband spiega i provvedimenti con la necessità di mettere in pratica al più presto misure che possano prevenire l’epidemia. “E’ la lezione più importante che abbiamo appreso nel 2001”, ha detto Miliband, “una risposta rapida che eviti la diffusione del virus”. La crisi del 2001, che portò la malattia a diffondersi fino in Francia e Olanda, rese necessario l’abbattimento di 6 milioni e mezzo di bovini e ovini causando perdite per oltre 12 miliardi di euro. L’afta epizootica è una malattia virale molto contagiosa che può uccidere ovini, bovini e suini ma non colpisce l’uomo.