ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corea del Sud, commozione ai funerali del secondo ostaggio ucciso dai taleban in Afghanistan

Lettura in corso:

Corea del Sud, commozione ai funerali del secondo ostaggio ucciso dai taleban in Afghanistan

Dimensioni di testo Aa Aa

Si sono svolti tra lacrime e commozione, a Seul, in Corea del Sud, i funerali di Shim Seong-Min, volontario ventinovenne di una chiesa cristiana protestante ucciso in Afghanistan. La cerimonia si è tenuta nell’ospedale di Bundang, a sud della capitale, alla presenza di numerosi familiari e amici della vittima che hanno offerto crisantemi bianchi in segno di lutto e pregato per il rilascio degli altri ostaggi ancora in mano ai sequestratori. Tra le lacrime l’ultimo saluto a Shim Seong-Min da parte del padre. Ancora trattenuti dai rapitori afghani ci sono altri 21 cittadini sud-coreani, e tra di essi 18 donne. Per il loro rilascio i taleban chiedono la liberazione di un gruppo di loro compagni arrestati e attualmente in prigione, ma il governo di Kabul insiste a non voler trattare sul punto. In vista di possibili negoziati, nella zona del sequestro è arrivata una delegazione sudcoreana, che avrebbe già stabilito dei contatti coi taleban.