ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: ispezioni a tutto campo per i ponti americani dopo il crollo a Minneapolis. Almeno 6 morti. Decine i dispersi

Lettura in corso:

USA: ispezioni a tutto campo per i ponti americani dopo il crollo a Minneapolis. Almeno 6 morti. Decine i dispersi

Dimensioni di testo Aa Aa

Misure preventive a tutto campo negli Stati Uniti, dopo il crollo, altro giorno, del ponte a Minneapolis, nello stato del Minnesota. Il ministero dei trasporti ha disposto che vengano controllati circa 700 ponti Il bilancio, sempre provvisorio, è di almeno 4 morti e una ottantina di feriti. Circa una trentina i dispersi. Al momento della tragedia l’autostrada era affollata di pendolari. Le squadre di soccorso ritengono che ci siano numerose persone ancora intrappolate nelle decine di auto precipitate nel fiume Missisipi.

Per ora restano sconosciute le cause del crollo. Dalle prime indagini viene esclusa l’ipotesi di un attacco terroristico. Probabile invece un cedimento strutturale, forse collegato ai lavori di manutenzione che erano in corso.

Il ponte, costruito 40 anni fa, aveva superato tutte le ispezioni. Tuttavia nell’ultimo sopralluogo, effettuato nel 2005, era state segnalate delle carenze nella stabilità strutturale. Il presidente Bush ha promesso che sarà fatto tutto il possibile affinche’ il ponte venga ricostruito in tempi brevi. Il governo ha inoltre fatto sapere che saranno immediatamente stanziati cinque milioni di dollari per ripristinare i collegamenti e togliere le macerie.