ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Bielorussia paga la bolletta. Scongiurata una nuova guerra del gas con Mosca

Lettura in corso:

La Bielorussia paga la bolletta. Scongiurata una nuova guerra del gas con Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Un versamento da 190 milioni di dollari nelle casse del colosso energetico russo Gazprom ha scongiurato una nuova guerra energetica con la Bielorussia. Come già avvenuto a gennaio anche stavolta Gazprom era pronta a tagliare le forniture davanti al debito di 456 milioni di dollari accumulato dalla repubblica ex sovietica, che ora ha una settimana di tempo per mettersi in regola. “Vedendo passi effettivi della Bielorussia per saldare il debito abbiamo deciso di non ridurre il volume delle forniture”, ha detto un portavoce di Gazprom. Per cercare di risolvere la disputa una delegazione dell’azienda bielorussa del gas, guidata dal suo presidente, è rimasta impegnata in lunghi colloqui con gli omologhi russi. Il conflitto tra Mosca e Minsk è legato all’aumento del prezzo del gas, da 46 dollari per 1000 metri cubi del 2006, ai 100 dollari di oggi. Le conseguenze negative del braccio di ferro fanno temere anche i paesi europei. Un eventuale irrigidimento della Bielorussia infatti potrebbe causare una riduzione dei volumi di gas diretti in Occidente.