ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Tanzania da oggi si tentano dialoghi per raggiungere la pace in Darfur

Lettura in corso:

In Tanzania da oggi si tentano dialoghi per raggiungere la pace in Darfur

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutto è pronto ad Arusha, in Tanzania, per l’inizio dei colloqui di pace sul Darfur. Gli inviati speciali dell’Unione Africana e dell’Onu hanno fatto di tutto per preparare la serie di riunioni previste da oggi a domenica tra il governo sudanese e i ribelli del Darfur ma le tensioni con un’importante fazione rischiano di far saltare tutto.

Un gruppo ribelle minaccia di boicottare la riunione se a un suo leader, Sulemain Jamous, non sarà consentito di parteciparvi: le autorità sudanesi minacciano di arrestarlo se lascerà l’ospedale dell’Onu vicino al Darfur dove è confinato da più di un anno. Al posto degli attuali 7.000 caschi verdi dell’Unione Africana entro la fine dell’anno nella regione arriveranno 26.000 soldati e poliziotti della nuova missione ibrida autorizzata martedì dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

La consapevolezza dell’arrivo di questo contingente, meglio armato e dotato di maggiori risorse, potrebbe spingere fin d’ora le parti in conflitto a impegnarsi di più nei negoziati.