ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu invia 26.000 caschi blu in Darfur

Lettura in corso:

L'Onu invia 26.000 caschi blu in Darfur

Dimensioni di testo Aa Aa

I profughi del Darfur dovrebbero essere più protetti da ottobre: il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha infatti approvato all’unanimità l’invio entro tre mesi di una forza di pace di 26.000 uomini nel tentativo di limitare le violenze nella martortiata regione del Sudan. La nuova forza assorbirà anche i 7.000 male-armati caschi verdi africani che sono attualmente presenti. La risoluzione dell’Onu autorizza l’uso della forza per legittima difesa, per la sicurezza degli operatori umanitari e per la protezione dei civili sotto attacco. Nel corso degli ultimi quattro anni il conflitto che vede opposti i ribelli del Darfur alle milizie filo-governative sudanesi ha provocato la morte di 200.000 persone e ha causato oltre 2 milione di profughi. Gli Stati Uniti hanno minacciato sanzioni se il governo del Sudan non rispetterà la risoluzione. Il mandato della missione è stato definito dopo numerosi compromessi: i soldati dovranno monitorare la presenza di armi arrivate illegalmente nonostante l’embargo ma non potranno sequestrarle come era inizialmente previsto. La forza non sarà sotto il controllo esclusivo delle Nazioni Unite ma anche di quello dell’Unione Africana.