ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Incendi alle isole Canarie, Zapatero promette nuovi aiuti

Lettura in corso:

Incendi alle isole Canarie, Zapatero promette nuovi aiuti

Dimensioni di testo Aa Aa

Provvedimento d’urgenza per le isole di Tenerife e di Gran Canaria, dopo gli incendi che hanno già devastato 35.000 ettari di terreno. Il primo ministro spagnolo, Jose Luis Rodriguez Zapatero, ha interrotto le vacanze per recarsi sul posto, dove ha promesso nuovi aiuti. “Ho convocato per venerdì un consiglio dei ministri straordinario – ha detto – per adottare delle misure di sostegno rivolte a chi ha subito dei danni in seguito agli incendi a Tenerife e Gran Canaria. Questi aiuti – ha precisato – andranno ad aggiungersi a quelli già promessi dalle amministrazioni autonome locali”. Le squadre dei vigili del fuoco sono riuscite ad arrestare l’avanzata delle fiamme a Tenerife, mentre a Gran Canaria il rogo è ormai contenuto. I primi bilanci, tuttavia, sono drammatici. In sei giorni – sostengono gli ambientalisti del Wwf – le due isole hanno perso tra il venti e il 25% della loro superfice boschiva. Le immagini riprese dal satellite danno l’idea della situazione, che rimane incerta soprattutto a Tenerife, dove sono stati richiesti mezzi di rinforzo aerei. Danni ingenti anche per gli abitanti: negli ultimi sei giorni sono infatti dodici mila le persone evacuate. Per molti l’emergenza è terminata, ma alcuni hanno ritrovato le loro abitazioni bruciate. Sebbene i centri balneari non siano stati colpiti, gli incendi rischiano di compromettere anche il settore del turismo, nel bel mezzo della stagione estiva.