ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gazporm taglia le forniture alla Bielorussia

Lettura in corso:

Gazporm taglia le forniture alla Bielorussia

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia dopo le minacce passa ai fatti. Il gigante del gas Gazprom annuncia la riduzione della metà delle forniture di gas natuaarke verso la Bielorussia a causa del mancato accordo con Misk sul rimborso di un debito di circa 500 milioni di euro “Finora, dice il portavoce di Gazprom, la Bielorussia non ha proposto nulla di concreto per risolvere il problema del debito: ridurremo dunque le forniture di gas alla Bielorussia del 45%, ma manterremo tutte le esportazioni verso l’Europa che transitano nel paese” Il tutto a partire dalle 10 del mattino di venerdi 3 agosto. Una situazione molto critica per l’ex repubblica satellite di Mosca le cui importazioni dalla Russia neei tre settori chiave quali gas, energia elettrica e petrolio sono molto importanti. Una crisi iniziata a gennaio con la decisione presa da Gazprom di aumentare il prezzo per la fornitura di gas alla Bielorussia che da sempe godeva di una tariffa preferenziale in quanto paese limitrofo. In pratica da 46 dollari per mille metri cubi di gas Minsk è obbilgata a pagarne 100 con una proroga per sei mesi durante i quali è autorizzata a pagarne solo la metà.