ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan: trovato corpo secondo ostaggio ucciso dai taleban

Lettura in corso:

Afghanistan: trovato corpo secondo ostaggio ucciso dai taleban

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia afgana ha ritrovato il corpo del secondo ostaggio sudcoreano ucciso dai taleban in Afghanistan. Si tratta di un uomo di 29 anni che i ribelli hanno giustiziato dopo la scadenza dell’ultimatum imposto al governo del presidente Hamid Karzai per la liberazione di 8 miliziani detenuti nelle carceri di Kabul.

Il corpo è stato rinvenuto a sud di Ghazni, città che si trova sulla Kabul-Kandahar, una delle strade più pericolose del Paese. E’ proprio qui che il gruppo di religiosi sudcoreani era stato catturato il 19 luglio scorso. Immagini degli ostagggi girate dai taleban sono state trasmesse alla televisione.

I 22 cittadini sudcoreani, di un’età compresa tra i 20 e i 35 anni e in maggioranza donne, si trovavano in Afghanistan ufficialmente in missione umanitaria. La salma del loro leader, un pastore di 42 anni, assassinato dai taleban mercoledì scorso, è già stata rimpatriata. A Seul, la notizia della nuova vittima alimenta l’apprensione. La famiglia piange la sua morte. I ribelli hanno emesso un nuovo ultimatum, domani alle 9.30 ora centrale europea. Alla scadenza, dicono, uccideranno ancora.