ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

No di Mosca a Minsk sul prezzo del gas

Lettura in corso:

No di Mosca a Minsk sul prezzo del gas

Dimensioni di testo Aa Aa

La Bielorussia sperava di ottenere da Mosca un credito di 1,5 miliardi di dollari per pagare le forniture di gas e per avere una ristrutturazione del debito. E’ lo scopo della visita al Cremlino del primo ministro del governo di Minsk: un incontro risoltosi pero con un fallimento. Mosca infatti non ha intenzione di cedere circa gli aumenti del prezzo del gas: finora la Bielorussia aveva diritto a un trattamento di favore, ma dal primo gennaio la Russia ha detto basta.

Oggi le esportazioni di gas, di petrolio. di elettricità da parte della Russia verso l’ex repubblica satellite sono miliardarie. Il fallimento delle trattative sono destinate a ripercuotersi sui negoziati tra Gazprom con la società bielorussa Beltrangaz in vista di un riscaglionamento del debito che ammonta già a 450 milioni di dollari. E sempre in tema di enregia da segnalare il cambio della guardia al vertice di Russneft, una delle dieci compagnie petrolifere in terra di Russia: ad acquistarla è il re dell’alluminio, da sempre vicino al patron del Cremlino