ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora incendi in Croazia, Grecia e Italia. In fiamme il Parco del Pollino

Lettura in corso:

Ancora incendi in Croazia, Grecia e Italia. In fiamme il Parco del Pollino

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora una giornata segnata dall’allarme incendi in molti paesi europei. In Croazia la situazione più difficile attorno al porto di Zadar, dove ieri si contavano nove focolai. Le autorità hanno fatto appello ai volontari per fronteggiare le fiamme sull’isola di Rivanj, dove i pompieri possono intervenire solo in parte. Almeno tre vittime in Grecia, dove da più di tre giorni brucia una regione del Pelopponneso. Le fiamme, su un fronte di trenta chilometri, minacciano numerose abitazioni. Favoriti dalle temperature che hanno raggiunto il picco di 45 gradi, gli incendi si sono sviluppati anche a Cefalonia, Zante e Chios. Ingenti i danni alle infrastrutture turistiche. “Tutto distrutto dal fuoco”, dice un ristoratore. “Nemmeno una forchetta si è salvata”. Resta drammatica la situazione anche nelle regioni del sud Italia, dove fino a ieri si contavano oltre 550 focolai. Colpiti: Lazio, Abruzzi, Campania, Sicilia e Calabria. In quest’ultima regione sono andati in fumo 2000 ettari del Parco del Pollino.Torna via via sotto controllo la situazione nel Gargano, dove sono morte due persone anziante, intrappolate con la loro auto nelle fiamme.
Al lavoro anche le squadre di investigazione del Corpo forestale dello stato. Secondo gli esperti infatti, pressoché la totalità degli incendi è di origine dolosa.