ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trasporti, gli europei chiedono di potenziare i mezzi pubblici

Lettura in corso:

Trasporti, gli europei chiedono di potenziare i mezzi pubblici

Dimensioni di testo Aa Aa

Disposti a lasciare a casa l’auto. Secondo un sondaggio dell’Eurobarometro, gli europei sono favorevoli a promuovere l’utilizzo dei trasporti pubblici e a incoraggiare una mobilità più sostenibile, anche se ancora più della metà di loro indica l’automobile come il principale modo di trasporto.
Il 21 per cento prende i mezzi pubblici, mentre il 15 per cento si sposta a piedi, il nove usa la bici e pochissimi vanno in moto.

Ma che cosa chiedono i cittadini per passare al trasporto pubblico? Principalmente una fascia oraria più ampia e collegamenti migliori. E anche se la macchina rimane il mezzo preferito, gli europei sono ben consapevoli del suo impatto ambientale. Per limitare l’aumento delle emissioni di anidride carbonica i cittadini suggeriscono di permettere la vendita soltanto di veicoli meno inquinanti. E incoraggiare l’utilizzo di biocarburanti rendendoli meno costosi tramite agevolazioni fiscali.

La maggioranza degli intervistati che prendono l’aereo ritiene che i controlli siano fastidiosi ma adeguati e meno della metà dei passeggeri è informata sui propri diritti. A proposito di trasporto aereo, un nuovo regolamento europeo prevede che le compagnie non potranno più rifiutare di imbarcare portatori di handicap o persone con mobilità ridotta, salvo che per giustificate ragioni di sicurezza.

L’assistenza a queste persone, che rappresentano il 10 per cento della popolazione europea, sarà gratuita dalla fine di luglio. In passato, la compagnia low cost irlandese Ryanair era stata criticata per aver lasciato a terra un gruppo di non vedenti.