ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy e Gheddafi firmano l'accordo per un reattore nucleare

Lettura in corso:

Sarkozy e Gheddafi firmano l'accordo per un reattore nucleare

Dimensioni di testo Aa Aa

Liberate le infermiere bulgare e il medico palestinese, il presidente francese Nicolas Sarkozy si è affrettato a recarsi in Libia per firmare un accordo commerciale. La Francia si è detta disponibile a fornire un reattore nucleare per la potabilizzazione dell’acqua di mare. Ma a fremere non è solo la diplomazia di Parigi: alla volta di Tripoli è partito anche il viceministro degli esteri britannico Kim Howells mentre il segretario di Stato americano Condoleezza Rice spera di poterci andare presto. La Libia possiede grandi giacimenti di petrolio e di gas. Interpretando la rabbia delle famiglie dei 460 bambini libici infettati dall’Hiv, il governo di Tripoli ha convocato l’ambasciatore bulgaro per protestare contro la grazia concessa ai sanitari appena rientrati in patria. Le cinque infermiere e il medico, che erano stati condannati prima a morte e poi all’ergastolo per quei fatti, ieri hanno di nuovo reclamato la loro innocenza e hanno detto che potrebbero denunciare i presunti torturatori che avrebbero estorto le loro confessioni iniziali. Per ottenere la liberazione dei sei sono stati pagati risarcimenti per 460 milioni di dollari.