ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Puglia si calcolano i danni degli incendi mentre l'emergenza continua in Calabria

Lettura in corso:

In Puglia si calcolano i danni degli incendi mentre l'emergenza continua in Calabria

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Italia del sud fa il conto dei danni provocati dagli incendi. Solo per smaltire le carcasse di auto e roulotte andate distrutte a Peschici e per bonificare le aree interessate, la provincia di Foggia ha stanziato 300.000 euro. Dal comune pugliese 3.500 persone sono state evacuate verso alberghi, scuole, abitazioni private e perfino parcheggi di cinque località vicine. Il Sindaco Francesco Tavaglione ha chiesto scusa per l’accaduto a tutti i turisti e ha protestato per la gestione dell’emergenza: “Gli interventi, i soccorsi sono arrivati in grave ritardo. Questa non è polemica ma è un voler registrare la realtà delle cose”. C‘è chi ha visto la propria casa andare interamente in fumo. “Ho visto un disastro – dice un residente -. Tante fiamme. Ho visto un disastro, proprio. Peggio di una guerra, peggio”. Un video ripreso con un telefonino mostra i turisti entrati in acqua, martedì, per sfuggire alle fiamme. La situazione, ormai sotto controllo in Puglia è gravissima in Calabria. Nel parco nazionale del Pollino il Corpo forestale dello Stato ha trovato i resti di una decina di inneschi incendiari.