ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nell'Europa dell'Est è emergenza incendi

Lettura in corso:

Nell'Europa dell'Est è emergenza incendi

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre il fronte degli incendi avanza nell’Europa dell’Est, in Italia divampa la polemica. Di fronte a più di 5000 ettari di coltivazioni e pascolo andati in fumo, (stando alle stime della confederazione italiana agricoltori), di fronte alle migliaia di turisti evacuati dalle coste e alle tre vittime, le accuse di ritardo nei soccorsi piovono sul governo. Sotto choc gli sfollati.

Palazzo Chigi ha parlato di una situazione d’emergenza straordinaria. Nella giornata di ieri sono arrivate 40 mila chiamate ai centralini dei vigili del fuoco, 2000 gli interventi. Un centinaio invece le richieste per interventi aerei. Le fiamme continuano a avanzare su più fronti, resta critica la situazione in Sardegna, Calabria e Sicilia.

Dopo le piogge, fuoco anche in Romania, dove lo chock termico è alla base della morte di 33 persone. Immediati sono giunti i soccorsi, che non sono riusciti ancora a domare le fiamme. Colpito il centro del Paese. Duemila gli incendi registrati in Serbia , dove i vigili del fuoco devono far fronte all’emergenza senza avere a disposizione strumenti adeguati. L’intervento dei pompieri è stato ostacolato dalle forti raffiche di vento in Croazia. Interessata dalle fiamme anche l’isola di Solta.