ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il partito curdo in parlamento per la prima volta dopo 16 anni

Lettura in corso:

Il partito curdo in parlamento per la prima volta dopo 16 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Ed è in festa anche Diyarbakir e tutto il sud-est a maggioranza curda. Per la prima volta dal 1991, la formazione politica che si fa portavoce di questa comunità e che oggi, dopo aver cambiato nome diverse volte, si chiama Partito della Società Democratica, entra in parlamento.

E lo fa attraverso i candidati indipendenti, come Aysel Tugluk, co-presidente del Dtp meglio nota come avvocato di Abdullah Öcalan: “Per rendere la Turchia più democratica è necessario risolvere il problema in modo democratico. Bisognerebbe accettare che i curdi sono una nazione e riconoscerne l’identità, la lingua e la cultura. Dovrebbe esserci un processo di pace a questo scopo”.

Il Dehap, predecessore del Dtp, nel 2002 aveva ottenuto oltre il 6 per cento dei voti. Stavolta ha aggirato la barriera del 10 per cento presentando i propri candidati come indipendenti.