ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: il futuro premier non conosce l'inno nazionale e intona la Marseillaise

Lettura in corso:

Belgio: il futuro premier non conosce l'inno nazionale e intona la Marseillaise

Dimensioni di testo Aa Aa

Grossa gaffe del futuro primo ministro belga. Il fiammingo Yves Leterme, ha spiazzato tutti sbagliando l’inno nazionale belga e intonando quello francese, la Marseillaise. Un giornalista dell’emittente francofona belga Rtbf lo ha fermato davanti alla cattedrale di Bruxelles durante le celebrazioni della festa nazionale e gli ha chiesto di cantare la Brabanconne, l’inno belga. “Allons enfants de la patrie, le jour de gloire est arrive’”, ha canticchiato Leterme. Il giornalista e’ scoppiato a ridere, ha insistito e ha chiesto a Leterme se era convinto che quella fosse davvero la Brabanconne. “Mah, non lo so”, e’ stata la risposta.

La gaffe di Leterme cui dopo le elezioni del 10 giugno il re Alberto II ha affidato l’incarico di formare il nuovo governo, e’ finita sulle prime pagine dei quotidiani nazionali. Il futuro premier non ha saputo neppure spiegare quale avvenimento si celebra il 21 luglio: “la proclamazione della costituzione”, ha detto al giornalista della Rtbf, ma il 21 luglio e’ il giorno in cui Leopoldo I ha prestato giuramento dopo l’indipendenza del Belgio. I telespettatori sono rimasti spiazzati anche dalle immagini di Leterme, cattolico praticante, che parla al telefono durante il Te Deum nella cattedrale di Bruxelles.