ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lunedì si riunisce la CIG che redigerà il Trattato europeo

Lettura in corso:

Lunedì si riunisce la CIG che redigerà il Trattato europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il futuro dell’Europa comincia lunedì. Parte infatti il lavoro della conferenza intergovernativa incaricata di redigere il testo del Trattato europeo, su cui è stato trovato un accordo fra i Ventisette lo scorso giugno.

C‘è ancora chi teme che qualcuno possa voler rompere le uova nel paniere, ma per l’eurodeputato Alain Lamassoure non ci saranno problemi: “Sono quelli che hanno ottenuto di più, e hanno formalmente dato il loro consenso. La Polonia, sia il presidente della repubblica sia il primo ministro; e per il Regno Unito, Tony Blair, che occupava ancora il posto di premier, e poi il suo successore Gordon Brown. Penso che ora il lavoro della Conferenza intergovernativa sarà essenzialmente un lavoro di formalizzazione giuridica”.

I problemi potrebbero però sorgere in sede di ratifica. Marco Incerti, del Center for European Policy Studies, non esclude che Gordon Brown possa essere tentato di indire un referendum: “Gordon Brown dovrà convincere il suo popolo e i media del suo paese. Questo compromesso rimane di natura non costituzionale, ma la sua decisione sarà probabilmente basata non solo sul contenuto del trattato ma anche sui sondaggi d’opinione, sul sostegno che il governo avrà dalla popolazione”.

Il pericolo viene dalle elezioni britanniche: durante la campagna i conservatori potrebbero reclamare la consultazione popolare per far scivolare il Labour sullo sdrucciolevole terreno europeo.
Una possibilità su cui però l’europarlamentare laburista Richard Corbett si dice scettico: “Farebbero un po’ la figura degli stupidi se chiedessero un referendum su delle questioni così pragmatiche come la decisione di cambiare i tempi del mandato della presidenza europea da sei a trenta mesi. Un referendum nazionale su cose così? La gente penserà: voi siete pazzi”.

La presidenza portoghese conta di avere un testo pronto in tempo per il vertice europeo che si svolgerà a Lisbona il 18 e il 19 ottobre.