ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La missione di Blair. Oggi l'incontro del Quartetto per il Medio Oriente a Lisbona

Lettura in corso:

La missione di Blair. Oggi l'incontro del Quartetto per il Medio Oriente a Lisbona

Dimensioni di testo Aa Aa

Incontro di riscaldamento per Tony Blair. A Roma ha visto il ministro degli Esteri Massimo D’Alema. In attesa del vertice di Lisbona che oggi vede impegnato l’ex Premier britannico nella sua nuova veste d’inviato speciale per il Medio Oriente.

Quella in Portogallo è la prima riunione del Quartetto da quando Hamas ha preso il controllo della Striscia di Gaza, in giugno. I rappresentanti di Usa, Russia, Unione Europea e Onu rinnoveranno l’appoggio al Presidente dell’Autorità Nazionale Palestinese Mahmud Abbas. Il quale cerca di spingere sull’acceleratore e ieri ha annunciato elezioni legislative anticipate, senza fissare una data.

Scelta che contraria il partito di Hamas. Secondo il portavoce dei radicali islamici, una decisione del genere sarebbe illegittima e incostituzionale, e senza l’accordo di Hamas resterà solo teoria.

Sul ruolo che il partito dell’ex Premier Ismail Haniye dovrà avere nel dialogo per la pace in Medio Oriente la posizione a livello internazionale non è unanime. Per il ministro degli Esteri italiano D’Alema, isolare Hamas significa lasciar dilagare il fondamentalismo a Gaza. Per gli Usa e molti Paesi europei, Francia in testa, sono terroristi con cui non si dialoga.