ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esplosione a New York: timore amianto

Lettura in corso:

Esplosione a New York: timore amianto

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’esplosione in centro a New York ha fatto tremare i newyorchesi che hanno rivissuto l’incubo terrorismo prima di capire che si è trattato solo di un incidente. A scoppiare è stata una conduttura di vapore vecchia di 83 anni. Un’esplosione, causata dall’infiltrazione di acqua fredda, ha provocato un cratere di 6 metri di diametro.

L’esplosione è avvenuta a midtown Manhattan, nei pressi del Chrysler Building e della Grand Central Station, precisamente all’angolo tra la 41^ strada e la Lexington Avenue.

Il Sindaco Michael Bloomberg ha detto che ci sono stati 24 feriti e che una persona è morta d’infarto una volta giunta in ospedale.

L’incidente è avvenuto verso le 18:00 locali, praticamente l’ora di punta serale durante la quale gli uffici della Grande Mela si svuotano.

La circolazione delle metropolitane dirette alla Grand Central Station è stata interrotta. I viaggiatori all’interno della stazione sono stati fatti evacuare.

Evacuati anche gli edifici circostanti al luogo dell’esplosione. I pompieri, dopo aver bloccato la dispersione di vapore, si sono concentrati sul rischio di diffusione di amianto, probabilmente presente nelle condutture che erano state installate nel 1924.