ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, paura nella popolazione per la nube tossica fuoriuscita dal treno

Lettura in corso:

Ucraina, paura nella popolazione per la nube tossica fuoriuscita dal treno

Dimensioni di testo Aa Aa

C‘è paura nell’Ucraina occidentale, tra le undicimila persone che vivono nella zona in cui si è liberata una nube tossica a seguito del rogo di un treno-merci. Il convoglio, che trasportava fosforo giallo, una sostanza nociva e infiammabile, è deragliato e ha preso fuoco.

L’incidente è avvenuto vicino alla città di Leopoli, alle frontiere con l’Unione Europea. Centinana di abitanti sono stati evacuati, una ventina sono state ricoverati in ospedale per intossicazione.
Molti hanno indossato maschere anti gas e si sono barricati in casa, tenendo chiuse le finestre.
Lo spettro è quello di Chernobyl.

“Possiamo bere acqua solo se mischiata a soda”, dice un’abitante di Leopoli.

“Nessuno ci ha detto che cosa possiamo e che cosa non possiamo mangiare – sostiene un altro abitante – . Ma abbiamo sentito che non dobbiamo mangiare ciò che proviene dalla terra”.

Le autorità hanno assicurato che la situazione è del tutto sotto controllo, ma il vice premier, Aleksander Kuzmuk, ha parlato di vera minaccia per la popolazione.

Quando basta per mettere in allarme non soltanto gli ukraini, ma anche Paesi confinanti, come Polonia, Ungheria e Romania.