ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerra fredda tra Russia e Gran Bretegna sul caso Litvinenko

Lettura in corso:

Guerra fredda tra Russia e Gran Bretegna sul caso Litvinenko

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ ormai alta tensione tra Russia e Gran Bretagna sul caso Litvinenko. La decisione del Foreign Office di espellere quattro diplomatici russi dopo il rifiuto di Mosca di concedere l5;estradizione di Andrei Lugovoi, principale indiziato nell5;omicidio dell5;ex agente segreto, ha surriscaldato gli animi al Cremlino.

“Consideriamo immorale la posizione di Londra – ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri russo Mikhail Kamynin – e soprattutto a Londra dovrebbero capire che le azioni provocatorie non mancheranno di provocare reazioni e porteranno a serie conseguenze per le relazioni russo-britanniche nel loro complesso”.

Dalla Germania, dove ha tenuto la sua prima visita all’estero, il premier britannico Gordon Brown ha detto che intende collaborare in maniera costruttiva con la Russia, ma ha difeso la decisione riguardo all’espulsione: “Quando avviene un omicidio sul suolo britannico – ha detto il premier – ci aspettiamo che altri Paesi collaborino. Non devo chiedere scusa per l’azione che abbiamo intrapreso. Ma voglio una soluzione nella questione il più presto possibile”.

E sulla questione è intervenuto lo stesso Lugovoi, secondo cui la mossa di Londra è «la chiara dimostrazione che tutta la vicenda è un caso politico».

Il governo Brown discuterà dell’atteggiamento russo sul caso Litvinenko, che ha portato le relazioni tra i due Paesi al loro momento più critico degli ultimi dieci anni, con i partner europei.