ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giscard: il nuovo trattato è troppo complesso per il cittadino comune

Lettura in corso:

Giscard: il nuovo trattato è troppo complesso per il cittadino comune

Dimensioni di testo Aa Aa

Un trattato ancora più difficile da capire per il cittadino comune di quanto lo fosse la defunta costituzione europea. Così Valéry Giscard d’Estaing, ex presidente francese ed ex presidente della Convenzione che elaborò la costituzione, ha bocciato il nuovo testo “Il mandato della conferenza intergovernativa si basa sull’ipotesi di tre trattati: un trattato modificativo accanto ad altri due che verrebbero conservati: il vecchio Trattato di Roma e l Trattato dell’Unione europea, conosciuto con il nome di Maastricht. Vedete allora che si tratta di un dispositivo in realtà più complicato di quello della Convenzione, che aveva realizzato un testo unico”.

Un punto contestato sono le cosiddette “linee rosse” imposte da Londra al Trattato europeo. Una questione che Luis Amado, ministro degli esteri del Portogallo presidente di turno dell’Unione, ha così commentato: “Le relazioni del progetto europeo con il Regno Unito sono particolari. Probabilmente, senza il Regno Unito, l’Unione europea non avrebbe avuto quel gusto un po’ ‘piccante’ che ha avuto negli ultimi anni”.

Esternazioni pronunciate di fronte alla commissione affari costituzionali dell‘Êuroparlamento, sotto i riflettori da quando i Ventisette hanno trovato l’accordo sul trattato che sostituirà la costituzione elaborata dalla Convenzione di Giscard d’Estaing. La conferenza intergovernativa si riunisce a partire da lunedì. La presidenza portoghese ha espresso l’intenzione di diffondere un primo testo completo già la settimana prossima.