ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dall'Iran il videogame anti-americano

Lettura in corso:

Dall'Iran il videogame anti-americano

Dimensioni di testo Aa Aa

Liberare due scienziati nucleari iraniani sequestrati dagli americani: è questa la missione in Operazione Speciale 85. Il videogame, presentato ieri in un cinema di Teheran e già in vendita, è destinato agli adolescenti della repubblica islamica. Il gioco, ideato da un’organizzazione studentesca, unisce finzione a realtà, facendo mettendo fra gli ostaggi anche quattro iraniani effettivamente scomparsi nel 1982.

“In questo gioco sottolineaiamo la nostra dignità e la possibilità di difendere i nostri diritti nel tentativo di liberare i quattro diplomatici che furono rapiti in Libano e poi trasferiti in Israele”.

Oltre allo scopo propagandistico, il videogame sembra una munizione di una guerra virtuale ben più ampia: l’anno scorso una casa statunitense mise in scena in un suo gioco la distruzione degli impianti nucleari iraniani. Ecco la risposta…