ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu conferma la chiusura del reattore in Corea

Lettura in corso:

L'Onu conferma la chiusura del reattore in Corea

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli ispettori dell’Agenzia Atomica dell’Onu hanno confermato che la Corea del Nord ha chiuso il suo reattore nucleare di Yongbyon, ma questo rappresenta soltanto un primo passo. La chiusura del reattore ha fatto seguito all’arrivo nella Corea del Nord del primo carico di petrolio promesso dai Paesi vicini e dall’Occidente per aiutare lo sviluppo dell’economia di Pyongyang.
Ora le veriche dell’Aiea continuano, come spiega il capo dell’Agenzia dell’Onu, Mohammed El Baradei: “Stiamo verificando la chiusura degli altri impianti ed entro domani o dopodomani saremo in grado di riferire – speriamo – che tutte le 5 strutture sono state chiuse.”

Meno ottimista il diplomatico americano responsabile delle trattative sul programma nucleare della Corea del Nord, Christopher Hill, che arrivera’ domani a Pechino per la prosecuzione dei negoziati: “Devo certamente anticipare che ci saranno problemi in futuro perché non ho mai pensato che ci sarebbe voluto fino a luglio per ottenere questo pimo passo. Ma, meglio tardi che mai.”

Da mercoledi’ Hill partecipera’ alle discussioni sulla continuazione del processo di disarmo nucleare di Pyongyang. Ai colloqui di Pechino prenderanno parte i sei Paesi che hanno firmato l’accordo sul disarmo in cambio di aiuti.