ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan, seppellite le vittime dopo blitz alla Moschea Rossa

Lettura in corso:

Pakistan, seppellite le vittime dopo blitz alla Moschea Rossa

Dimensioni di testo Aa Aa

All’indomani del blitz che ha messo fine a otto giorni di tensione tra gli estremisti rinchiusi nella Moschea Rossa di Islamabad e le forze di sicurezza, vengono seppellite le prime vittime. Manca ancora un bilancio definitivo dei morti – quello ufficiale ne indica 73 – dopo l’azione militare dell’esercito pachistano, che sta procedendo all’identificazione di decine di militanti, uccisi negli scontri insieme al leader radicale Abdul Rashid Ghazi.

Nell’operazione, durata 36 ore, hanno perso la vita anche una decina di soldati. In serata il presidente Pervez Musharraf parlerà alla nazione per presentare la nuova strategia del governo contro l’estremismo. L’assalto alla moschea ordinato da Musharraf e la morte del leader degli studenti coranici ha provocato, come previsto, le reazioni violente degli estremisti. Attraverso un sito internet il numero due di Al Qaeda, Ayman Al Zawahiri, ha lanciato un appello chiedendo vendetta e incitando i musulmani del Pakistan a rivoltarsi contro il loro presidente per aver ordinato l’attacco finale.

Per la seconda volta in due giorni il vice di Osama Bin Laden ha inviato messaggi dicendo di iniziare una guerra santa contro il Pakistan nemico di Al Qaeda. Intanto migliaia di persone si sono riversate nelle strade di Karachi per manifestare contro il governo.