ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alluminio: RioTinto compra il rivale canadese Alcan

Lettura in corso:

Alluminio: RioTinto compra il rivale canadese Alcan

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo giorni di conferme e smentite, riparte la corsa per la conquista della leadership mondiale tra i produttori d’alluminio:metallo destinato ad un futuro assai promettente. Rio Tinto, terza compagnia mineraria del mondo, ha messo sul piatto un’offerta da 28 miliardi di euro per correre in salvataggio del produttore di alluminio canadese Alcan, che rifiutava il matrimonio con un altro gigante del settore:lo statunitense ALCOA.

L’offerta,già stata accolta dal cda dell’azienda canadese, scompagina la classifica mondiale del settore che vedeva fin’ora saldamente in testa il colosso russo Rusal con una produzione di oltre 4 milioni di tonnellate annue d’alluminio.

Con l’acquisizione di Alcan,il gigante australiano delle miniere sarà ora in grado di quadruplicare la propria produzione tanto da poter tener testa da una posizione strategica alla domanda di alluminio, stimata in fortissima crescita dagli analisti di mezzo mondo. E questo grazie non solo alle richieste del settore aerospaziale ma soprattutto da quelle provenienti dalla Cina e dalle nuove tigri del sud-est asiatico.

Tutto cio’ spingerà non solo verso l’altro i prezzi delle materie prime ma,secondo gli analisti, vedrà ben presto ripartire la corsa al consolidamento mondiale delle compagnie operanti nel settore.