ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra: prime sentenze per i falliti attentati del 21 luglio 2005

Lettura in corso:

Londra: prime sentenze per i falliti attentati del 21 luglio 2005

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli attentati falliti alle metrolitane di Londra, a fine luglio 2005, ora hanno anche formalmente dei colpevoli: quattro dei sei arrestati sono stati ritenuti colpevoli da una giuria londinese, che deve ancora esprimersi sugli altri due. Uno partecipò ai preparativi ma se ne andò prima della messa in atto, l’altro, spaventato, gettò lo zaino-bomba a terra e fuggì.

Pochi giorni dopo, la polizia fece irruzione in un appartamento di New Southgate, nella zona nord di Londra. E arrestò i primi due sospetti, trovando anche del materiale interessante. Appena due settimane prima, attentati simili avevano causato oltre cinquanta morti, nel centro di Londra: i quattro condannati, per complotto mirato a commettere omicidi, avevano provato a difendersi dicendo di aver deliberatamente reso inoffensive le bombe, allo scopo di mettere in atto solo un gesto dimostrativo contro la guerra in Iraq. Ma uno dei quattro si è poi dissociato dalla linea difensiva, e ha accusato il proprietario dell’appartamento nel quale erano stati trovati video di Al Qaida e materiali per la realizzazione di ordigni: voleva replicare gli attentati di due settimane prima, ma più in grande, ha detto il pentito.