ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra, quattro condanne per attentati falliti 21 luglio 2005

Lettura in corso:

Londra, quattro condanne per attentati falliti 21 luglio 2005

Dimensioni di testo Aa Aa

Un tribunale inglese ha condannato Muktar Said Ibrahim, Yassim Omar, Ramzi Mohammed e Hussein Osman per il fallito attentato a Londra del 21 luglio 2005. I quattro, insieme ad altri due complici, stavano mettendo a segno un attacco nella capitale britannica, replicando quello che solo due settimane prima aveva provocato la morte di 52 persone e il ferimento di altre settecento. Nonostante la fuga gli uomini furono arrestati pochi giorni dopo.

Secondo i giudici i condannati, che hanno tra i 25 e i 29 anni e sono musulmani di origine africana, se fossero riusciti ad attuare il progetto avrebbero potuto compiere una strage identica a quella del 7 luglio di due anni fa. Gli estremisti volevano colpire con dell’esplosivo tre linee della metropolitana e un autobus in un’ora di punta, ma fortunatamente il meccanismo che innesca le cariche si era bloccato.

Per gli altri due imputati si attende ancora la decisione della giustizia inglese, mentre per i quattro appena condannati l’entità della pena sarà stabilita in un’altra udienza. Queste condanne giungono a dieci giorni di distanza da altri due attentati falliti, a Londra e all’aeroporto di Glasgow, da parte di estremisti islamici.