ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kosovo, Mosca ribadisce il proprio No a progetti senza il consenso di Belgrado

Lettura in corso:

Kosovo, Mosca ribadisce il proprio No a progetti senza il consenso di Belgrado

Dimensioni di testo Aa Aa

La Russia non sosterrà nessun piano delle Nazioni Unite per il Kosovo che non abbia contemporaneamente il sostegno di Belgrado e Pristina. Nessuna soluzione che non risponda a queste due condizioni potrà dunque venire approvata dal Consiglio di sicurezza dell’Onu, in cui Mosca dispone del diritto di veto.

E’ quanto ha ribadito, a margine di una riunione in Kirgizistan, il ministro russo degli Esteri, Serghei Lavrov. “La nostra posizione è ben nota, ed è fondata sul diritto internazionale, e quindi non su qualche schema intellettuale artificiale: qualsiasi decisione sul Kosovo non può venire accolta senza l’esplicito accordo delle due parti coinvolte”.

Dopo i bombardamenti della Nato del 1999 la provincia serba del Kosovo è abitata per il 90 per cento da albanesi, che rivendicano l’indipendenza.

Una soluzione implicitamente indicata dall’inviato dell’Onu Ahtissari ed esplicitamente evocata il mese scorso a Tirana dal presidente statunitense Bush; una soluzione che la guerriglia albanese si dice pronta a difendere anche imbracciando di nuovo le armi.