ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Hamas possibilista sulla liberazione di Gilad Shalit

Lettura in corso:

Hamas possibilista sulla liberazione di Gilad Shalit

Dimensioni di testo Aa Aa

Adesso potrebbe essere il turno di Gilad Shalit. L’esito positivo del sequestro di Alan Johnston apre nuovi spiragli alla liberazione del caporale israeliano, rapito piú di un anno fa, da estremisti palestinesi, a un posto di blocco, ai confini con la Striscia di Gaza. É lo stesso ex premier palestinese, Ismail Haniyeh, ad alimentare le speranze. Mark Regev, portavoce del ministro degli esteri israeliano, Tzipi Livni, è fiducioso.

“Siamo felici per la liberazione del giornalista britannico. Speriamo che Hamas si comporti nello stesso modo anche con Gilad Shalit”.

Shalit, ventenne caporale dell’esercito israeliano, è stato rapito nel giugno 2006 da miliziani di tre diversi gruppi oltranzisti palestinesi al confine con la Striscia di Gaza, ma nel territorio dello Stato ebraico. Per la sua liberazione Hamas ha chiesto la scarcerazione di un centinaio di militanti palestinesi, compresi alcuni attivisti coinvolti in attacchi o in attentati costati la vita a cittadini israeliani.