ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan, studenti coranici si asserragliano armati in una moschea. Scontri, diverse vittime

Lettura in corso:

Pakistan, studenti coranici si asserragliano armati in una moschea. Scontri, diverse vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ salito il bilancio delle vittime degli scontri davanti alla Moschea Rossa di Islamabad, nel Pakistan. Contraddittorie le cifre sui morti: oltre all’uccisione di un militare delle forze antisommossa, si contano da cinque a otto vittime tra gli studenti del gruppo che si è barricato, armi alla mano, all’interno della scuola coranica accanto alla moschea, frequentata abitualmente dagli islamici più radicali.

I manifestanti, che contano sul sostegno di ampi settori della popolazione, si dicono vicini ai taleban e contestano la politica del governo nazionale, alleato degli Stati Uniti. Si dicono pronti a lanciare una campagna di attentati suicidi se le autorità tentassero di risolvere la crisi usando la forza.

Davanti alla moschea si sono uditi scambi di tiri per molta parte della mattinata, e, verso le 5 ora locale, anche una pesante esplosione. Diversi i feriti soccorsi dalle ambulanze della Mezzaluna Rossa, arrivate in zona subito dopo lo scoppio dei primi incidenti tra le forze di sicurezza e un gruppo formato inizialmente da un centinaio di giovani.