ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le centinaia di vittime civili in Afghanistan al centro dell'ultima giornata della conferenza di Roma

Lettura in corso:

Le centinaia di vittime civili in Afghanistan al centro dell'ultima giornata della conferenza di Roma

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche se il tema delle vittime civili non era all’ordine dei giorni dei lavori della conferenza di Roma sulla giustizia in Afghanistan, i recenti avvenimenti l’hanno imposto come uno dei più problematici per la coalizione e per le autorità afghane.

Il presidente dell’Afghanistan Amhid Kharzai: “Per gli abitanti delle province del sud dell’Afghanistan vittime di assassinii e di distruzioni da parte dei terroristi, o anche per quei civili uccisi involontariamente dalle operazioni contro il terrorismo, le speranze di ottenere giustizia sono ridotte al minimo”.

Il segretario generale dell’Onu Ban Ki Moon ha detto che il numero crescente di vittime civili rafforza i nemici della coalizione. “La commissione indipendente per i diritti umani ha documentato con certezza vittime civili causate dalle operazioni delle forze internazionali”, ha detto Ban.

Nelle ultime settimane la resistenza dei Taleban si è fatta più viva portando a un cambio di strategia in particolare da parte delle forze statunitensi che hanno fatto un maggiore ricorso ai bombardamenti aerei provocando vere e proprie stragi. L’ultima c‘è stata nel fine settimana ed è costata la vita a 45 civili.