ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

I sindacati dei viticoltori temono la riforma

Lettura in corso:

I sindacati dei viticoltori temono la riforma

Dimensioni di testo Aa Aa

Il mondo del vino europeo è in fermento: teme i tagli e le novità che Marianne Fischer Boel vuole introdurre nel sistema degli aiuti ai viticoltori. Il Commissario all’agricoltura presenta questo mercoledì la sua riforma: un modo per rispondere alla concorrenza extraeuropea.

Ma la principale federazione dei sindacati agricoli è preoccupata. “La volontà di Marianne Fischer Boel – dice Jean-Louis Piton della Copa Cogeca – è introdurre nell’Unione un altro modello e noi pensiamo che questo cambiamento sia troppo violento, troppo radicale. Si rischia di spazzare via i metodi tradizionali”.

L’organizzazione non respinge l’intera riforma: va bene, dice, fare più marketing, estirpare i vigneti non competitivi e smettere di sovvenzionare la distillazione di vini invenduti. Ma non accetta ad esempio la liberalizzazione delll’etichettaggio dei vini e quella dei diritti di impianto.