ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fermato un ottavo sospetto per i falliti attentati di Londra e Glasgow. È un medico indiano

Lettura in corso:

Fermato un ottavo sospetto per i falliti attentati di Londra e Glasgow. È un medico indiano

Dimensioni di testo Aa Aa

È stato fermato ieri sera all’aeroporto di Brisbane, in Australia, l’ottavo sospetto negli attentati falliti di Londra e Glasgow. Si tratta di Mohamed Hanif, un medico indiano di 27 anni. Un altro medico, anch’egli non cittadino australiano, è stato successivamente fermato ed è sotto interrogatorio della polizia. “L’uomo si trova al commissariato e il suo interrogatorio e in corso – ha spiegato il primo ministro australiano John Howard -. Una seconda persona sta fornendo elementi utili all’inchiesta”. Mohammed Hanif lavorava come medico specializzando in un ospedale di Southport nella Gold Coast a sud di Brisbane. In precedenza era stato assunto a Liverpool dopo aver risposto a un annuncio sul British Medical Journal.

Stamattina tre automobili sono state sequestrate dalla polizia davanti a una moschea di Glasgow e gli artificieri hanno proceduto a delle esplosioni controllate. Sembra intanto prendere corpo l’idea di una cellula di al Qaida formata da medici. Era un dottore anche il cittadino iracheno che si trovava a bordo della Jeep lanciata in fiamme contro l’ingresso del terminal 1 dell’aeroporto di Glasgow. Bilal Abdulla lavorava al Royal Alexandra Hospital di Glasgow, dove è ricoverato con gravissime ustioni l’autista della Jeep.