ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Serbi celebrano ricorrenza battaglia del Kosovo

Lettura in corso:

Serbi celebrano ricorrenza battaglia del Kosovo

Dimensioni di testo Aa Aa

Era il 1389 quando l’esercito ottomano sconfisse quello serbo nella battaglia del Kosovo. Oggi a Gracanica i serbi ricordano quel momento nella provincia che considerano culla della loro cultura, ma dove la maggioranza albanese spinge per l’indipendenza. I serbi non vogliono cedere: “Non abbandoneremo mai il Kosovo”

Nella provincia vivono circa due milioni di abitanti. Il novanta per cento è di origine albanese. La cerimoina di oggi si svolge in un momento di forte tensione, mentre una decisione sullo status del Kosovo è in fase di stallo alle Nazioni Unite.

Enver Hoxaj, docente di Storia e Politica dei Balcani: “Negli ultimi 20 anni la cerimonia della battaglia è servita al regime di Milosevic e al suo partito come propaganda per il nazionalismo etnico in Serbia”.

In ballo ora c‘è il destino del piano dell’inviato Onu Athisaari, che prevede l’indipendenza del Kosovo sotto sorveglianza europea. Nei giorni scorsi, Stati Uniti e alcuni Paesi europei hanno avanzato un nuovo progetto di risoluzione che farebbe scattare in modo automatico il piano Onu, al termine del periodo di 120 giorni dall’approvazione. Mossa non gradita dalla Russia, tradizionale alleata della Serbia, che minaccia il veto. La provincia è sotto amministrazione Onu da otto anni.