ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lockerbie: caso riaperto

Lettura in corso:

Lockerbie: caso riaperto

Dimensioni di testo Aa Aa

Si apre un nuovo capitolo per il caso Lockerbie. Ad Abdel Basset al Megrahi, principale imputato, deve essere garantito il diritto a presentare ricorso contro la condanna all’ergastolo. Lo dice la Commissione per la riapertura dei processi penali della Scozia.

Ora spetta alla Corte d’Appello di Edinburgo prendere la decisione finale, tenendo conto delle discrepanze fatte emergere dalla Commissione e dalle nuove prove presentate. L’ex agente segreto libico fu giudicato colpevole nel 2001. L’anno successivo presentò il primo ricorso, poi respinto.

Jean Berkley, in quell’attentato, perse il figlio: “Per noi è già abbastanza doloroso avere perso i nostri figli, le nostre famiglie e i nostri amici, anche senza avere la sensazione che per qualche ragione i fatti di questo terribile disastro ci siano stati nascosti”.

Il 21 dicembre 1988 il volo 103 della Pan Am che era partito da London Heathrow diretto verso New York esplose nei cieli della cittadina scozzese di Lockerbie. I morti furono 270. Da quel momento sono state formulate diverse teorie. Tra queste, il possibile coinvolgimento di un gruppo estremista arabo sostenuto dalla Siria.