ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Blair lascia dopo dieci anni la guida del governo britannico a Gordon Brown

Lettura in corso:

Blair lascia dopo dieci anni la guida del governo britannico a Gordon Brown

Dimensioni di testo Aa Aa

Difficile traslocare dopo dieci anni. La famiglia Blair al completo si è presentata sull’uscio di Downing Street nel giorno dell’abbandono del governo da parte di Tony Blair.

Il premier che ha guidato il cambiamento della Gran Bretagna per due lustri passa il testimone a Gordon Brown, corresponsabile nella sua avventura politica.

L’ultimo giorno da premier è iniziato con il tradizionale “question time” alla Camera dei Comuni. E si è concluso davanti alla regina Elisabetta II alla quale Blair ha rimesso il suo mandato.

“La ringrazio signor presidente per l’ultima volta – ha detto Blair ai Comuni -. Grazie per la sua gentile cortesia e tolleranza nei miei confronti in questi anni. Ho avuto bisogno di entrambe. Questa mattina ho incontrato i colleghi ministri. Questo tipo d’incontri non ci saranno più né oggi, né in nessun altro giorno”.

Il leader dell’opposizione conservatrice David Cameron gli ha reso l’onore delle armi riconoscendo i suoi meriti.

“Per 13 anni ha guidato il suo partito e per 10 il nostro paese – ha detto Cameron -. E nessuno può mettere in dubbio gli sforzi da lui fatti nel servizio pubblico. Possiamo accreditargli successi considerabili, sia per quel che riguarda la pace in Irlanda del Nord, sia per il suo lavoro a favore dei Paesi in via di sviluppo. Un lavoro che sono sicuro continuerà”.

La sua esperienza governativa si è conclusa con una standing ovation della Camera dei Comuni.