ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europa sudorientale brucia.

Lettura in corso:

L'Europa sudorientale brucia.

Dimensioni di testo Aa Aa

Brucia letteralmente l’Italia del Sud, soprattutto la Sicilia. Qui siamo nei pressi di Piano dell’Occhio, vicino a Palermo, dove le fiamme sono arrivate a minacciare le case. Due cugini, operai stagionali della Forestale, sono stati sorpresi mentre appiccavano il fuoco a Capaci.

Dopo ripetuti black out, l’Enel è stata autorizzata a procedere a interruzioni di elettricità a rotazione nella regione. A Catania due autobus alimentati a metano sono esplosi. Non ci sono feriti.

Ci sono invece almeno una quarantina di morti nel resto dell’Europa colpita dall’ondata di caldo, una trentina solo in Romania, dove otto dipartimenti e la capitale Bucarest sono in stato d’allerta. Almeno quattro i decessi solo oggi per attacchi cardiaci. Ma vittime si registrano anche in Grecia, Albania, Croazia, Bosnia e Turchia. In Bulgaria, Macedonia e Serbia non ci sono morti per ora, ma la colonnina di mercurio si è avvicinata o ha superato i 40 gradi.

In Turchia le autorità hanno concesso tre giorni di vacanza alle categorie di persone più a rischio, come donne incinte e portatori di handicap. Le temperature non dovrebbero infatti calare fino a venerdì.