ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sharm el Sheikh, Israele promette di rafforzare i moderati di Abbas

Lettura in corso:

Sharm el Sheikh, Israele promette di rafforzare i moderati di Abbas

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele è pronta a fare concessioni per sostenere il presidente dell’autorità palestinese e il suo governo di crisi. Il primo ministro israeliano Ehud Olmert lo ha detto a poche ore dall’inizio del vertice di Sharm el Sheikh: un’incontro a cui molti guardano come a un’occasione per rilanciare il processo di pace tra israeliani e palestinesi.

Quali siano, in concreto, le misure che Israele sarebbe pronta a prendere, Olmert non lo ha detto, riservandosi di parlarne nel vertice a quattro con il presidente palestinese Mahmoud Abbas, il presidente egiziano Osni Mubarak e re Abdallah II di Giordania.

L’Egitto ha chiesto che il governo israeliano blocchi la costruzione del muro di separazione in Cisgiordania ed elimini alcuni dei posti di blocco che rendono estremamente difficili gli spostamenti dei plaestinesi.

Molti analisti ritengono infatti che lo scongelamento dei fondi destinati al presidente Abbas, una misura decisa ieri dal governo israeliano, non sia sufficiente a rafforzare il partito del presidente, ora impegnato in una dura battaglia per il potere con i radicali islamici di Hamas.

Ismail Haniyeh, destituito da capo del governo, ma che di fatto mantiene il controllo nella Striscia di Gaza, ha ribadito che la resistenza armata rimane l’unica risposta all’occupazione israeliana.