ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il capo della polizia italiana sotto inchiesta per il G8 di Genova

Lettura in corso:

Il capo della polizia italiana sotto inchiesta per il G8 di Genova

Dimensioni di testo Aa Aa

Il capo della polizia italiana Gianni de Gennaro è accusato di istigazione alla falsa testimonianza nell’ambito dell’inchiesta sul G8. Negli ultimi sei anni c’era stata una sorta di omertà sulle violenze delle forze dell’ordine nel corso dell’irruzione alla scuola Diaz la sera del 21 luglio 2001.

L’iscrizione nel registro degli indagati di de Gennaro avviene proprio mentre questo clima di omertà viene spezzato dalla testimonianza del vicequestore Michelangelo Fournier.

Lo scorso 12 giugno, in aula a Genova, Fournier aveva definito una “macelleria messicana” quel che vide all’interno della Diaz durante l’irruzione della polizia. Un ribaltamento della tesi difensiva iniziale, che parlava di aggressioni agli agenti e del ritrovamento di picconi, sbarre di ferro e addirittura di due bottiglie molotov nella scuola. Molotov che poi, si è scoperto, erano state introdotte nel “dormitorio” dei no global da agenti di polizia.

Ieri il presidente del consiglio Romano Prodi aveva detto che dopo sette anni di mandato non sarà rinnovato l’incarico di capo della polizia a De Gennaro.