ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il gruppo britannico Cadbury annuncia il taglio di 7.500 posti di lavoro e alza gli obiettivi

Lettura in corso:

Il gruppo britannico Cadbury annuncia il taglio di 7.500 posti di lavoro e alza gli obiettivi

Dimensioni di testo Aa Aa

Cadbury Schweppes si mette a dieta. Il gruppo britannico ha annunciato 7.500 licenziamenti e la chiusura di 10 dei suoi 70 stabilimenti.

La ristrutturazione dell’industria dolciaria porterà risparmi di costi per 440 milioni di euro.
Cadbury ha anche alzato gli obiettivi di crescita delle vendite annuali e prevede un rialzo compreso tra il 4 e il 6% in 4 anni.

Con una quota del 10%, Cadbury è già il leader mondiale del mercato dei dolciumi, davanti alle americane Mars e Wriglex e alla svizzera Nestlé.
L’italiano Ferrero è al sesto posto con il 4,4%.

La società britannica, che non ha precisato di quali impianti si tratta, ha previsto anche la vendita della divisione statunitense che produce le bevande Dr Pepper e 7-Up. Che, ha specificato, appare l’esito più probabile viste le manifestazioni di interesse ricevute da parte di fondi di private equity.

Già a marzo Cadbury aveva annunciato l’intenzione di vendere la divisione che, stando alle stime degli analisti, vale 11,7 miliardi di euro.

L’operazione consentirebbe al gruppo di portare avanti il piano di espansione dopo le recenti acquisizioni in Romania, Turchia e Giappone.

E rientra nella strategia dell’ad Todd Stitzer, che con lo slogan “meno, più veloce, meglio e più grandi” mira a concentrare l’attività nel cioccolato e nelle gomme da masticare, semplificando il processo produttivo.