ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, lavoratori delle costruzioni scioperano per l'aumento dopo 5 anni di tregua

Lettura in corso:

Germania, lavoratori delle costruzioni scioperano per l'aumento dopo 5 anni di tregua

Dimensioni di testo Aa Aa

Si estendono al settore delle costruzioni le rivendicazioni salariali in Germania, dopo 5 anni di tregua.
I lavoratori di oltre un centinaio di imprese edili in due lander tedeschi – Bassa Sassonia e Schleswig-Holstein – hanno cominciato lo sciopero a oltranza, deciso a stragrande maggioranza la settimana scorsa dopo il fallimento dei colloqui tra sindacati e aziende.
I sindacati accusano le imprese di non aver tenuto fede all’accordo di maggio che prevedeva aumenti del 3,5%.

“Lo sciopero durerà fino alla firma dell’accordo – dice un rappresentante sindacale dell’IG Bau -. Non possiamo dire una data precisa in cui terminerà. Gli imprenditori devono firmare”.

Le rivendicazioni seguono quelle di chimici e metalmeccanici, che hanno già ottenuto oltre il 3 e mezzo per cento di aumento, in un momento in cui l’economia tedesca cresce a pieno ritmo.

Lo sciopero potrebbe estendersi al resto del Paese: ad Amburgo si sono già verificate agitazioni.
Le richieste, dicono gli imprenditori, sono troppo alte: il settore è in ripresa, ma non può sostenere aumenti salariali superiori al 2%.

Le costruzioni impiegano quasi 700 mila persone in tutto il Paese e lo scorso anno hanno registrato una crescita del volume d’affari del 6%, dopo un decennio di stallo.