ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Trattato sulla riduzione delle forze convenzionali in Europa per la Russia è "obsoleto"

Lettura in corso:

Il Trattato sulla riduzione delle forze convenzionali in Europa per la Russia è "obsoleto"

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si accorciano le distanze fra Russia e Nato sul Trattato per la riduzione delle forze convenzionali in Europa. La conferenza straordinaria di Vienna fra i trenta stati che hanno aderito al trattato si è conclusa con un nulla di fatto, anche se le parti hanno espresso l’intenzione di continuare il dialogo.

Il capo della delegazione russa Anatoly Antonov ha puntato il dito contro gli stati che non hanno voluto ratificare il testo aggiornato: “La nostra sicurezza sta soffrendo, così come la nuova atmosfera di fiducia che stiamo cercando di creare nelle relazioni fra la Russia e la Nato. Sfortunatamente, non tutti i partecipanti sono apparsi pronti a cercare insieme soluzioni positive. Alcuni hanno preferito ripetere le loro posizioni ben note”.

La conferenza era stata convocata da Mosca in seguito alle tensioni sollevate principalmente dal progetto Usa di scudo antimissile in Europa. I paesi Nato, prima di ratificare la versione più recente del Cfe, chiedono che la Russia ritiri le sue truppe dalla Georgia e dalla Moldova. Ad aprile Putin ha minacciato di sospendere la partecipazione russa al trattato.