ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il caos dei territori, in attesa dell'imminente formazione del governo d'emergenza

Lettura in corso:

Il caos dei territori, in attesa dell'imminente formazione del governo d'emergenza

Dimensioni di testo Aa Aa

I Palestinesi e la comunità internazionale ancora con il fiato sospeso. In attesa di conoscere la formazione del governo d’emergenza. Alla guida dell’esecutivo ci sarà Salam Fayyad, designato dal Presidente Abbas.

Abbas, super protetto, ha lasciato la Muquata di Ramallah. Intanto, secondo indiscrezioni dell’entourage di Fayyad, i ministri saranno una decina. Per loro il difficile compito di riportare l’ordine nel caos completo della dura contrapposizione fra i militanti di Hamas e quelli di Fatah.

“La situazione di Gaza è frutto di un grave errore, di un atto criminale che mina la possibilità di avere uno stato palestinese indipendente” ha detto il portavoce di Abbas in riferimento al colpo di mano con il quale le milizie del partito islamico radicale Hamas hanno preso il controllo della Striscia di Gaza.

Una situazione resa ancor più tesa dal degradarsi degli equilibrii in Cisgiordania dove si moltiplicano le rappresaglie dei militanti di Fatah contro i guerriglieri di Hamas. Le Brigate dei Martiri di al-Aqsa, braccio armato di Fatah, hanno assaltato a Ramallah, il parlamento dell’Autorità Nazionale Palestinese, per dare la caccia ai sostenitori di Hamas.