ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna: nel 30ennale della democrazia il re lancia un appello all'unità

Lettura in corso:

Spagna: nel 30ennale della democrazia il re lancia un appello all'unità

Dimensioni di testo Aa Aa

A trent’anni dal ritorno alla democrazia in Spagna, re Juan Carlos lancia un appello all’unità tra le forze politiche. Il sovrano l’ha fatto ieri sera, in un discorso solenne in parlamento, alla vigilia del trentesimo anniversario delle prime elezioni libere dopo la morte di Franco. E l’unità l’ha chiesta sul più grave problema ancora irrisolto: “Dedichiamoci in particolare a sradicare l’abominevole piaga del terrorismo, una piaga crudele e inumana, che ha generato tante vittime e tanto dolore. Come ho detto molte altre volte, unità e coesione sono necessarie per raggiungere quest’obiettivo vitale e irrinunciabile”.

Re Juan Carlos è considerato uno dei due uomini chiave della Transizione. L’altro è Adolfo Suarez, il vincitore delle elezioni del 15 giugno 1977, e capo del governo fino al 1981.

La morte di Francisco Franco, nel 1975, mise fine a una dittatura durata quasi 40 anni. Nel 1978 venne adottata la costituzione. Oggi la Spagna, in piena crescita economica, è uno dei paesi modello dell’Unione europea.