ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il presidente dell'Argentina rivendica di nuovo le isole Falkland-Malvine

Lettura in corso:

Il presidente dell'Argentina rivendica di nuovo le isole Falkland-Malvine

Dimensioni di testo Aa Aa

Falkland… no, si chiamano Malvine e appartengono all’Argentina: nel giorno in cui la Gran Bretagna festeggiava il 25° anniversario della vittoria nella guerra per il possesso dell’arcipelago, il presidente argentino Nestor Kirchner è tornato a rivendicare la sovranità sulle isole dell’Atlantico dove vivono tuttora 3.000 cittadini britannici.

Kirchner si è rivolto all’allora primo ministro del Regno Unito: “Voglio dire alla signora Thatcher, avete vinto una battagliia perché siete una potenza poderosa, ma non vincerete mai la ragione o la giustizia. Le Malvine sono Argentina e in modo pacifico devono essere restituite”.

Oggi comme 25 anni fa la questione solleva grandi passioni nel Paese sudamericano. Il 2 aprile 1982 la giunta militare del generale Rafael Videla diede inizio all’invasione delle isole Falkland, dove un secolo e mezzo prima i britannici avevano installato una base navale. Nel conflitto rimasero uccisi 650 argentini e 250 sudditi di Sua Maestà. Duemila i feriti.