ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vienna, tensioni tra Russia e Usa alla conferenza sul trattato Cfe

Lettura in corso:

Vienna, tensioni tra Russia e Usa alla conferenza sul trattato Cfe

Dimensioni di testo Aa Aa

Conferenza straordinaria a Vienna tra i trenta paesi firmatari del Trattato sulle forze convenzionali in Europa (Cfe). Una riunione a porte chiuse, che si svolgerà fino a venerdì, convocata dalla Russia. Il momento non è casuale, se si pensa alle tensioni tra Mosca e Washington, in primis sul progetto americano di scudo antimissile. Tema di cui a Vienna ufficialmente non si parla, ma che rimane tra le righe.

Le delegazioni hanno iniziato su un tono conciliante, ma hanno anche ribadito i punti di contrasto, con Mosca che contesta i limiti imposti dal trattato allo spostamento delle forze armate all’interno dei suoi territori. E che rimprovera americani ed europei per non aver ancora ratificato il trattato emendato nel 1999.

I paesi che fanno parte della Nato sono pronti al compromesso, ha anticipato il capo della delegazione statunitense, Dan Fried, ma respingono un “ritorno alla retorica della corsa agli armamenti”. Nei giorni scorsi, infatti, il Cremlino ha minacciato di sospendere il trattato, negoziato negli anni della guerra fredda e che regola le limitazioni ai sistemi di armamenti sul suolo europeo.

I paesi occidentali rifiutano di ratificare la versione del ’99, fin tanto che le truppe russe non avranno completato l’evacuazione di Georgia e Moldova, due ex repubbliche sovietiche.